Vuoi migliorare le tue performance sportive? Dormi di più

Per intenderci: quello che andiamo a proporre in questo articolo è per gli sportivi più assidui e per gli agonisti. Molti dei più grandi atleti tendono a pianificare ogni singola attività della loro giornata al fine di migliorare le loro prestazioni sportive. Stanno attenti a tutto, a ogni aspetto che possa condizionare la loro prestazione dentro e fuori dal campo: alimentazione, idratazione, abbigliamento, tempo di allenamento e di recupero, stress e relax. Si tratta indubbiamente di cose fondamentali, eppure, secondo diversi studi, l’elemento che più di tutto può influire sulle prestazioni atletiche è un altro: il sonno.

sport-per-dormire.meglio-595x400-300x202 Vuoi migliorare le tue performance sportive? Dormi di piùQuali sono gli effetti del sonno sul corpo e sul fisico?

Una ricerca pubblicata sul libro “Effects of partial sleep loss on subjective states, psychomotor and physical performance tests” ha dimostrato che anche una sola notte insonne, o di sonno limitato, può portare a un calo nelle capacità e nelle funzioni psicomotorie, pur lasciando invariate la forza muscolare, il potere polmonare e la corsa di resistenza. In studi successivi, poi, si è accertato l’effettivo rallentamento dei riflessi e il calo nelle prestazioni “massimali” e soprattutto di quelle “sub massimali” su panca piana e su leg press.

Ma le funzioni biologiche intaccate dalla mancanza di sonno sono anche molte altre: in casi di sonno ridotto per periodi prolungati, si sono registrati cambiamenti nel metabolismo del glucosio e nella funzione neuroendocrina o alterazioni del metabolismo dei carboidrati, dell’appetito, dell’assunzione di cibo e della sintesi proteica. Tutti fattori che possono influenzare negativamente lo stato nutrizionale, metabolico ed endocrino di una persona riducendo potenzialmente le prestazioni atletiche e causando aumento di peso o perdita di massa muscolare.

sleepath-300x200 Vuoi migliorare le tue performance sportive? Dormi di piùQuanto e come bisogna dormire per rendere nelle performance?

Secondo un sondaggio Gallup del 2005 relativo agli Stati Uniti, un individuo adulto ed in salute dorme circa 6,8 ore nei giorni feriali e 7,4 ore nel fine settimana. Un tempo medio di sonno considerato sufficiente per un adulto che conduce una vita regolare, ma non sufficiente per degli atleti professionisti. Da studi successivi è infatti emerso che il tempo medio di sonno per gli atleti si aggira tra le 7,53 ore e le 9,29 ore in base alla disciplina praticata e a una notevole varietà di fattori. Comunque, si è notato che la qualità del sonno incide in maniera molto più rilevante rispetto alla quantità: gli atleti più performanti, sia in allenamento che sia in gara, sono risultati essere quelli in possesso di una latenza di sonno minore (ovvero quelli che impiegano meno tempo ad addormentarsi) e che avevano una maggiore efficienza del sonno (ovvero un sonno qualitativamente migliore). Dormire tanto, allora, non basta: è importante dormire bene!

 

Related Post
Come correre nel modo corretto
Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.