Allenarsi di sera può far avanzare il nostro orologio biologico, farlo di pomeriggio sposta indietro le nostre lancette interne, diversamente di mattina anticipa di un’ora il ciclo sonno veglia. A seconda del momento della giornata in cui si pratica attività motoria, si regola il nostro orologio biologico. A stabilirlo sono alcuni ricercatori delle Università di San Diego, della Arizona State University e Della California.

sleepath-300x200 Di giorno o di sera? Così l'attività motoria modifica il tuo orologio biologicoSecondo i ricercatori, inoltre, fare attività fisica alle 7 di mattina o tra le 13 e le 16 anticipa di un’ora il proprio ciclo sonno veglia, mentre esercitarsi dalle 19 alle 22 lo sposta di un’ora più avanti. Invece, nessun effetto si nota quando l’esercizio fisico è praticato tra l’1 e le 4 di notte e alle 10 di mattina. Questi risultati sono indipendenti dal genere e dall’età dei partecipanti. Per lo studio, sono stati reclutati 101 soggetti, monitorati per una durata massima di cinque giorni e mezzo. I partecipanti allo studio hanno corso su un tapis roulant per un’ora al giorno, ciascun soggetto in un orario ben preciso della giornata.

Appurato scientificamente ciò, a voi la sceltaper il migliore  l’allenamento durante la giornata… o nottata!

Zaini troppo pesanti, obesità infantile, tempo libero trascorso sul divano davanti alla tv o a giocare alla Wii, mancanza di attività fisica. Sono le cause che portano bambini e adolescenti a lamentare dolori alla schiena, proprio come gli adulti. La soluzione? Sicuramente praticare tanta attività fisica in modo regolare come il nuoto, controllare le posture, alimentarsi in modo corretto e, in casi più gravi, fare della riabilitazione motoria mirata.

childrenscoli.jpeg-300x231 Bambini e mal di schiena. Qualche consiglio

L’Istituto Scientifico Italiano Colonna Vertebrale ha stilato una vademecum per prevenire il mal di schiena.

Le regole per una schiena sana:

  • il peso dello zaino non deve superare il 10-15% del peso corporeo;
  • compra a tuo figlio uno zaino con uno schienale imbottito;
  • insegna ai tuoi figli ad avere una postura corretta quando è in piedi o seduto o davanti al tablet:  schiena dritta e spalle rilassate;
  • non deve mantenere la stessa posizione troppo a lungo;
  • screening a casa: controlla la schiena di tuo figlio e se noti qualche anomalia (ipercifosi, scoliosi, scapole alate ecc.), fagli fare una visita specializzata;
  • iscrivi il tuo figlio in palestra. Gli specialisti consigliano almeno 1 ora di attività fisica ogni giorno;
  • evita di accendere la tv dopo scuola. Se hai la possibilità fai lunghe passeggiate con tuo figlio;
  • se tuo figlio è in sovrappeso, portalo da un nutrizionista.

 

Con l’arrivo della primavera molti vogliono mettersi al top. Se non siete degli sportivi nati o comunque non praticate attività fisica regolarmete, è bene che veniate a conoscenza di qualche “falso mito” sul binomio sport/dimagrimento.

  • Lo sport fa dimagrire. Falso! Praticare attività motoria aiuta a bruciare calorie, e questo non è poco, e aiuta a scolpire il corpo. Tuttavia per poter dimagrire bisogna associare un’alimentazione equilibrata.
  • Sudare fa dimagrire. Vero! Trattasi però di una perdita idrica e non di un vero dimagrimento, cioè di una perdita di grasso.42-21016217_.jpeg-300x200 Dimagrimento e sport. Qualcosa da sapere
  • Dimagrire vuol dire perdere peso. Vero! Ciò vale per chi non pratica sport. Chi è a dieta e pratica uno sport, è possibile che l’ago della bilancia non scenda, perché il muscolo pesa più del grasso. E quindi la soluzione migliore per capire se la propria dieta sta andando bene è usare il metro per misurare i  progressi reali nella dieta.
  • Per dimagrire bisogna bere molta acqua. Falso! L’acqua si sa idrata l’organismo ma non aiuta a bruciare grasso.
  • Praticare sport fa gonfiare. Attenzione a non confondere l’attività motoria praticata 2/3 volte a settimana con quella più costante accompagnata da una dieta iper proteica di un body builder.
  • Per dimagrire localmente bisogna lavorare localmente. Falso. Fare gli esercizi permette di bruciare il grasso nei tessuti adiposi e quindi nelle zone in cui ce n’è di più. Ma l’organismo non brucia il grasso nella zona che si sta facendo lavorare.

Se non avete mai visitato la Città dei Sassi, quartieri storici riconosciuti Patrimonio dell’Unesco, e prima città dell’Italia meridionale ad esser stata nominata Capitale Europea della Cultura, ma nello stesso tempo non volete rinunciare all’attività subacquea, ecco le nostre proposte in formato one day e week end. I pacchetti Aqvaworld Academy Sub sono anche personalizzabili.

FORMULA ONE DAY 79,00 €

  • h 9:00 registrazione;
  • h 9:30 attività subacquea;
  • h 11:30 aperitivo;
  • h 13:00 pranzo;
  • h 15:00 escursione guidata nel quartiere Sassi.

FORMULA WEEK END 169,00 €

Sabato

  • h 12:00 registrazione;
  • h 12:30 light snack;
  • h 14:30 attività subacquea;
  • h 17:30 aperitivo;
  • h 20:30 cena;
  • pernotto in camera doppia.

Domenica

  • h 9:00 attività subacquea;
  • h 11:00 aperitivo;
  • h 12:30 pranzo;
  • h 15:00 escursione guidata nel quartiere Sassi.

Per info è possibile contattare lo 0835.1973570 oppure inviare una mail all’indirizzo segreteria@aqvaworld.it.

L’Academy Sub, nostro diving center, propone una serie di attività didattiche nell’esclusiva piscina, profonda 11 metri, completamente dedicata all’attività subacquea e con una temperatura costante di 28° C tutto l’anno. Gli eventi inseriti quest’anno, in occasione della celebrazione di Matera Capitale Europea della Cultura, sono ricchi e spaziano dalla fotografia, all’apnea, al corso istruttori ARA, all’introduzione per subacquea per disabili.

  • MAGGIO CORSO ISTRUTTORI ARA;
  • 22/23 GIUGNO CONCORSO INTERNAZIONALE ESTEMPORANEO DI FOTOGRAFIA “ACQUA, SPORT E CULTURA”;
  • 29/30 GIUGNO ZERO BARRIERE CORSO GRATUITO DI INTRODUZIONE ALLA SUBACQUEA PER PERSONE DISABILI. IN CONTEMPORANEA CORSI DI ISTRUTTORI O GUIDE PER DISABILI;
  • LUGLIO ALLA SCOPERTA DELLE NUOVE ATTREZZATURE HI-TECH;
  • OTTOBRE STAGE DI APNEA;
  • NOVEMBRE CORSO DI ISTRUTTORI APNEA.

Per info è possibile contattare lo 0835.1973570 o il mobile 331.9965773 oppure inviare una mail all’indirizzo info@scuba-academy.it.

E’ uno dei più temibili nemici della nostra salute, è causata da stili di vita scorretti, alimentazione inadeguata, mancanza di attività fisica e purtroppo la sua diffusione a macchia di leopardo sembra quasi inarrestabile. Qualche notizia positiva, tuttavia, c’è, e riguarda soprattutto la prevenzione. Ecco le 10 cose che potreste non sapere sull’obesità. FatBoyEating.jpeg-300x257 10 cose da sapere sull'obesità

  1. Obesità in numeri. Nel mondo ci sono 640 milioni di adulti obesi. Si stima che nel 2045 una persona su quattro sarà obesa. L’allarme viene lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) in uno studio sulle previsioni future e riguarda anche i paesi occidentali. A crescere saranno anche le malattie strettamente connesse con i problemi di obesità come il diabete di tipo 2 e i costi per la sanità. images.jpeg-2 10 cose da sapere sull'obesità
  2. La nazione con percentuale più elevata. Secondo una classifica stilata dall’OMS nel 2018, la nazione che conta il maggior numero di obesi al mondo è quella delle Isole Samoa Americane, con oltre il 93% della popolazione totale con un indice di massa corporea superiore a 30.
  3. La posizione dell’Italia. Il nostro Paese è al secondo posto in Europa per minor numero di obesi: un bel traguardo dovuto soprattutto alla preponderanza della dieta mediterranea. In crescita, però, l’incidenza dell’obesità infantile, legata alla diffusione di cattive abitudini alimentari e alla sedentarietà.
  4. Prevenire l’obesità dalla culla. L’allattamento al seno è un fattore importante di prevenzione. Il latte materno infatti fornisce in maniera naturale tutte le sostanze nutritive necessarie al bambino nel primo anno di vita.
  5. Il giusto allenamento fa la differenza. L’attività fisica più efficace per contrastare l’obesità e il sovrappeso nei bambini è una combinazione di training cardio e anaerobico.
  6. La “malattia” delle società del benessere. L’obesità è definita “la malattia del benessere contemporanea” e l’OMS parla di Globesity, ma questa condizione esiste sin dall’antichità.
  7. Tale padrone, tale cane. L’obesità negli animali domestici è diffusa in molti Paesi e il rischio aumenta se il padrone dell’animale è obeso. I cani e i gatti che hanno un padrone con problemi di obesità tendono a soffrire dello stesso disturbo nella maggior parte dei casi. obesity.jpeg-300x200 10 cose da sapere sull'obesità
  8. Obesità, un fattore sociale. Gli studiosi stanno analizzando “il fattore sociale” dell’obesità: sembra infatti che chi vive in contesti in cui sono presenti persone sovrappeso o obese sia più incline a diventarlo a sua volta. Non solo per fattori strettamente ambientali o genetici, ma anche per l’influenza degli altri sul singolo.
  9. Obesità ed ecologia. L’obesità ha anche un impatto ecologico non trascurabile. Secondo una ricerca pubblicata dalla rivista BMC Public Health, la biomassa totale (cioè il peso complessivo di uomini e donne) nel 2005 era pari a circa 287 milioni di tonnellate e, di queste, 15 milioni (il 5%) erano dovute al sovrappeso e 3,5 milioni (l’1,2%) all’obesità. Un eccesso di peso non comporta solo danni alla salute, ma anche un maggiore dispendio di energia e risorse ambientali.
  10. Muoversi, muoversi e ancora muoversi! La prima arma contro l’obesità è la prevenzione, anche attraverso l’attività fisica. La comunità scientifica raccomanda 150 minuti di movimento alla settimana e in Italia lo sport finisce addirittura nelle ricette mediche: in diverse regioni il medico di base può prescrivere lo sport come vera e propria terapia, soprattutto in caso di bambini a rischio obesità.

Fare sport fa bene alla salute ed è anche, e soprattutto, un modo per bruciare calorie! Vi siete mai chiesti quali sono i migliori sport brucia grassi? Ve lo sveliamo noi con la classifica delle migliori 10 attività fisiche brucia grassi. (Per stilarla ci siamo ispirati ai risultati dell’applicazione CalorieBruciate (Calories Burned App) di FindTheBest.com).

dimagrire-calorie.jpeg-300x179 La top ten degli sport brucia grassi

  1. Sci di fondo. Quante calorie? Attività intensa: 1125 Kcal/ora. Attività moderata: 545 Kcal/ora. Ecco il primo che incontriamo nella classifica degli sport brucia grassi. Lo sci di fondo è uno sport che sollecita tutti muscoli. Più fa freddo, più il corpo brucia calorie per riscaldarsi. Per chi? Per chi pratica sport durante l’anno e ha una buona condizione fisica.
  2. Ciclismo. Quante calorie? Attività moderata: 570 Kcal/ora. Attività intensa: 850 Kcal/ora. Pedalare fa lavorare i muscoli, le articolazioni delle gambe e la cintura addominale. E’ uno sport brucia grassi ottimale per aumentare la capacità respiratoria e cardiaca. Si può praticare tutto l’anno, anche organizzando passeggiate piacevole durante il week end. Per chi? E’ adatto a tutti tranne a chi ha problemi alle articolazioni, ed è possibile praticarlo anche se non si fa attività fisica da molto tempo.
  3. Corsa. Quante calorie? 850 Kcal/ora (correndo a una velocità di 8 min per miglio, ovvero 5 min per km: un miglio equivale a 1.6 km). Correre fa lavorare quasi tutti i muscoli e rinforza notevolmente il cuore… perché anche il cuore è un muscolo! Questo sport bruca grassi è consigliato a quelli – uomini e donne- che hanno problemi di pancetta e non riescono a smaltirla. Per chi? Per chi non ha problemi di articolazioni e ha il cuore in buona salute! Se si vuole intraprendere questo sport e non si pratica un’attività fisica da molto tempo, il consiglio è di sottoporsi ad una visita dal cardiologo.
  4. Rugby. Quante calorie? Attività moderata: 680 Kcal/ora. Attività intensa: 715 Kcal/ora. Il rugby è uno sport completo che richiede potenza e forza. Chi lo pratica, sviluppa molto la massa muscolare. Si corre con accelerazione, si placcano gli avversari, ci si butta nella mischia: il divertimento è assicurato se non si ha paura! Infine il rugby sviluppa tanta forza mentale:
    • istinto al combattimento e alla sfida;Saltare-la-corda.jpeg-300x211 La top ten degli sport brucia grassi
    • voglia di superare i propri limiti;
    • riflessione tattica;
    • capacità di agire al momento giusto.
  5. Salto con la corda. Quante calorie? Attività moderata: 680 Kcal/ora. Attività intensa: 815 Kcal/ora. I vantaggi sono molteplici! Saltare alla corda mette di buon umore. Inoltre è uno sport pratico che si può fare dappertutto, basta avere in borsa una corda. D’inverno, quando piove, si può praticare a casa e a primavera al parco. I benefici sono numerosi:
    • migliora l’equilibrio;
    • la resistenza;
    • aiuta anche la postura.

    Attività adatta a tutti, uomini e donne, tranne a chi è in forte sovrappeso e ha problemi di articolazioni, problemi di schiena e cardiaci. NB: E’ fondamentale avere gli attrezzi giusti e scegliere la corda in funzione della propria altezza.

  6. Squash. Quante calorie? In media 820 Kcal/ora. E’ uno sport brucia grassi completo che rinforza il cuore, migliora l’elasticità dei muscoli e sviluppa i riflessi. Per chi? Per gli sportivi e per chi non ha problemi cardiovascolari perché la pratica dello squash provoca accelerazioni cardiache. Questo sport necessita anche di una grande concentrazione, pertanto è consigliabile iniziare col tennis prima di provare quest’attività. E’ comunque ideale per chi è in buona salute e sente il bisogno di sfogarsi e rilassarsi!
  7. Pugilato. Quante calorie? Attività moderata: 615 Kcal/ora. Attività intensa: 815 Kcal/ora. La boxe o pugilato è uno sport completo chesport-brucia-grassi.jpeg-300x169 La top ten degli sport brucia grassi sviluppa in armonia la muscolatura, aumenta la resistenza, migliora i riflessi e l’agilità. Richiede tanta energia perché si è sempre in movimento. Per chi? Per uomini e donne che amano anticipare, schivare e colpire. Da evitare se si hanno problemi cardiaci o visivi. Questo sport è raccomandato alle persone nervose che hanno bisogno di sfogarsi. E’ ottimo anche per imparare il self-control e per superare le proprie paure.
  8. Nuoto. Quante calorie? Attività moderata: 545 Kcal/ora. Attività intensa: 680 Kcal/ora. Purtroppo lo troviamo in fondo alla classifica, questo sport completo snellisce il corpo allungando la muscolatura, principalmente le gambe, le braccia e gli addominali. Il fatto di essere immersi in acqua facilita il lavoro perché ci si sente leggeri ma attenzione: i muscoli lavorano comunque tanto perché la pressione dell’acqua intensifica lo sforzo. Per chi? Per tutti! Ebbene sì, il nuoto è lo sport ideale per bruciare grassi e snellire la silhouette. Nessun trauma per le articolazioni e la possibilità di praticarlo ognuno al proprio ritmo! Chi è in forte sovrappeso potrà bruciare tante calorie sentendo meno la fatica perché l’acqua alleggerisce il peso del corpo. Chi soffre di osteoporosi sentirà i benefici perché il lavoro in acqua permette di fare movimento senza sollecitare troppo le articolazioni.
  9. Arrampicata. Quante calorie? Attività moderata: 540 Kcal/ ora. Attività intenimages.jpeg-1 La top ten degli sport brucia grassisa: 750 Kcal/ora. Questo sport sviluppa forza e resistenza, le braccia che non sono abituate ad essere cosi sollecitate devono sopportare il peso del corpo e quindi il numero di calorie bruciate sale alle stelle. L’arrampicata, sia indoor che outdoor, aumenta l’agilità e l’elasticità e sviluppa la concentrazione. Per chi? Per chi non ha problemi di articolazioni. Non è invece consigliato a chi è in forte sovrappeso perché sentirebbe troppo la fatica. E’ ottimo per chi soffre di depressione o per le persone che hanno una bassa autostima, perché l’obiettivo dell’arrampicata è quello di superare i propri limiti.
  10. Canottaggio. Quante calorie? Attività intensa: 580 Kcal/ora. Attività moderata: 650 Kcal/ora. Migliora la postura e aumenta la massa muscolare. Un ottimo programma di cardiofitness e una valida alternativa alla corsa per chi non ama troppo correre. Si può praticare da soli oppure in coppia. E’ uno sport completo perché fa lavorare tutti i muscoli. Aumenta la potenza e la resistenza, migliora la capacita motoria e la resistenza allo stress e allo sforzo. Per chi? Se si ama l’acqua e non si soffre il freddo! Sconsigliato a chi soffre di problemi alla schiena (tipo lombalgia) e a chi ha problemi cardiaci.

 

camminamento vascolare

A chi soffre di gambe pesanti con vene varicose è consigliabile il camminamento vascolare come idroterapia. Questo trattamento avviene per mezzo di un corridoioIdroterapic_Percorso_Vascolare.jpeg-300x185 Camminamento vascolare per sgonfiare le gambe di acqua nel quale sono presenti getti caldi e freddi con la presenza di ozono. Gli effetti di questa terapia sono positivi in quanto riguardano le proprietà drenanti e rassodanti dell’idromassaggio, le proprietà dell’ozono, la stimolazione dei capillari e la tonificazione mediante attività fisica in acqua. Durante il trattamento il paziente deve camminare per 20 minuti lungo il percorso, beneficiando degli effetti dei getti di acqua caldi e freddi. I getti d’acqua possono colpire solo le caviglie o arrivare fino alle ginocchia; lo schock termico (che va dai 32° C di acqua calda ai 20° C della fredda, stimola l’apparato circolatorio tanto da sgonfiare gli arti inferiori, donando loro un po’ di sollievo.  Questa terapia viene utilizzata anche nella cura di insufficienze venose, flebolinfedemi e lipodistrofie degli arti inferiori.

 

Per la tua pausa pranzo in compagnia con i colleghi o sei non hai voglia di stare alle prese con i fornelli, 88th Street è il luogo ideale per pranzare senza rinunciare alla qualità del buon cibo. Il nostro wellness bistrot accontenta ogni tipo di palato: dal vegetariano, all’amante della carne, dal fitness addicted all’amante della pasta. Il menu del giorno di 88th Street è:

IMG-20190321-WA0000-290x300 88th Street propone

 

a4e54b.jpeg-300x200 Promo Hair Spa: da oggi la tua piega è in abbonamento mensile

Stanca dopo l’allenamento o il tuo corso di nuoto di passare quell’ora in più nello spogliatoio ad asciugare la tua chioma ottenendo dei risultati disastrosi perché non hai ben districato i tuoi capelli? Il cloro può danneggiare i tuo capelli se non li curi per bene e se non utlitizzi dei prodotti specifici. Sei stufa di fare delle sudate dopo la doccia perché hai una lunga chioma e la tua messa in piega non è magari perfetta come la desideri? Ecco a tutte queste domande c’è una soluzione: da oggi puoi acquistare il servizio Aqvaworld Hair Spa nel tuo abbonamento mensile. La somma è a tua discrezione e dipende da quante messe in piega vorrai fare:

  • con 30 € mensili avrai la possibilità di fare una piega a settimana;
  • con 55 € mensili avrai la possibilità di fare due pieghe a settimana. messa-in-piega.jpeg-300x168 Promo Hair Spa: da oggi la tua piega è in abbonamento mensile

Ogni piega comprende shampoo, conditioner, districante, piastra o babyliss, lucido e lacca. L’abbonamento ha una durata di 30 giorni a partire dalla data di acquisto, tuttavia se nell’arco del mese non usufruisci delle messe in piega NON potrai recuperarle nel mese successivo!

Per info chiedi alla reception o chiama il numero 0835.1973570.

ORARI APERTURA AQVAWORLD HAIR SPA

LUNEDI’-VENERDI’ 10:00 – 18:00. MERCOLEDI’ CHIUSO